Le forze di occupazione israeliane hanno ucciso un cittadino palestinese e ne hanno ferito un altro.

Ieri sera, nel villaggio di Abud, in Cisgiordania, un giovane palestinese, Mohammad Ismail Jabar, di 18 anni, è stato ucciso e un altro è stato ferito dal fuoco delle forze di occupazione.

Fonti locali hanno riferito che l’esercito di occupazione ieri sera ha circondato il villaggio e ha chiuso gli accessi. Verso le otto e mezzo, l’esercito d occupazione ha permesso ad alcuni cittadini di dirigersi verso la zona di Al-Jabal, che dista 200 metri dal villaggio, per recuperare il cadavere del giovane e per procedere al suo riconoscimento.

I soldati di occupazione aveva dichiarato che un giovane palestinese era stato ferito gravemente e che era stato trasferito in un ospedale israeliano.

I familiari della vittima, che era uno studente delle scuole di Ramallah, hanno affermato che è stato colpito al ventre ed è morto immediatamente.

Fonti militari israeliane hanno dichiarato che uomini armati palestinesi hanno attaccato una pattuglia israeliana, a ovest di Ramallah, e questa ha risposto uccidendone uno e ferendo l’altro. I familiari di Abud hanno risposto alla ricostruzione israeliana dicendo che non c’è stato alcuno scontro e il giovane è stato eliminato a bruciapelo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.