Le forze di occupazione israeliane penetrano a est della Striscia di Gaza.

Questa sera, le forze di occupazione israeliane sono penetrate nel quartiere al-Nahdah, a est della città di Rafah, a sud della Striscia di Gaza, e nei dintorni del passaggio di Sufa a est della città di Khan Yunes.

Testimoni oculari hanno riferito che l’esercito israeliano, appoggiate da tre carrarmati e un bulldozer, sotto la sorveglianza dell’aviazione, sono penetrati per trecento metri nel quartiere al-Nahda, sparando all’impazzata, distruggendo e danneggiando i terreni agricoli, e costruendo barriere di terra.

 

Nel frattempo, le Brigate al-Quds, ala militare del movimento Jihad Islamico, le Brigate di al-Naser Salah-Iddin, ala militare dei comitati di resistenza popolare, hanno fatto saltare due cariche esplosive contro due jeep israeliane vicino all’ingresso di “Kessofim” nel centro della Striscia.

Testimoni oculari nella zona hanno riferito che il primo carico è stato fatto esplodere contro una jeep militare israeliana mentre passava sulla linea verde, colpendola in maniera diretta, mentre l’altra carica è esplosa vicino alla seconda, da cui sono usciti dei soldati che hanno iniziato a sparare.

I testimoni hanno aggiunto che un gruppo di uomini della resistenza ha sparato in maniera massiccia in direzione alle forze di occupazione per coprire il gruppo che ha fatto saltare le cariche esplosive.

 

 

Le forze di occupazione hanno inviato un grande spiegamento di carri militari nella zona est, vicino a “Kessofim” e hanno cominciato a setacciare la zona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.