Le forze di occupazione israeliane sequestrano il vice-sindaco della città di Nablus.

Ieri, le forze di occupazione israeliane hanno sequestrato il vice- sindaco di Nablus, Mahdi Al-Hanbali, al posto di blocco di Za’atarah, sulla strada che collega le città d Nablus e Ramallah.
Testimoni oculari hanno riferito che i soldati hanno fermato l’auto municipale che trasportava Al-Hanbali, che è stato arrestato.

L’amministratore comunale era di ritorno da Ramallah, dopo aver partecipato ad un sit-in organizzato dai rappresentanti dei comuni e dai comitati locali, i cui sindaci e consiglieri si trovano nelle prigioni israeliane. Il sit-in è stato organizzato davanti al consolato tedesco nella città di Ramallah perché la Germania è la presidente di turno dell’Unione Europea.

Tra i partecipanti c’era l’ing. Al-Hanbali, che ha esposto la terribile situazione della città di Nablus e le conseguenze del sequestro del sindaco Adli Yaish.
Al-Hanbali ha segnalato il pericolo del crollo del tessuto sociale ed economico nella più grande delle città della Cisgiordania
.

In un comunicato stampa inviato alla sede dell’agenzia Ramattan, a Ramallah, il vice-sindaco ha dichiarato che l’arresto da parte delle autorità di occupazione del sindaco Adli Yaish e altri colleghi e consiglieri della provincia di Nablus, la settimana scorsa, intende colpire il tessuto sociale e paralizzare i servizi.

Al suo ritorno, Al-Hanbali è stato arrestato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.