Le forze di occupazione israeliane uccidono il capo delle Brigate al-Quds. Il gruppo 'Leoni della notte' considera finita la tregua.

A mezzanotte, una forza speciale israeliana ha ucciso Raed Abu al-Adas 34 anni, capo delle Brigate al-Quds, ala militare del movimento del Jihad Islamico nella città vecchia di Nablus, nella zona del quartiere del Daraj. Inoltre, ha arrestato Izz Halawah, 28 anni, anche lui attivista di al-Quds.

Durante l’operazione è stato ferito dal fuoco delle forze di occupazione il cittadino Mohammad al-Mathbuh, 40 anni.

Più di 30 mezzi militari e diversi bulldozer militare hanno invaso il quartiere al-Qesariyah nella città vecchia di Nablus dopo pochi minuti dell’uccisioni di Abu al-Adas.

L’invasione israeliana alla città di Nablus è ancora in atto e le forze di occupazione che circondano la zona stanno ordinando ai cittadini di uscire dalle case.

Da parte sua, le Brigate di al-Aqsa, il gruppo dei "Leoni della Notte", appartenenti al movimento di Fatah, hanno dichiarato che, dopo l’uccisione del capo delle brigate di al-Quds, la tregua con gli israeliani è finita.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.