Le forze israeliane arrestano decine di lavoratori palestinesi sprovvisti di 'permessi'.

Cisgiordania – InfoPal. Il Sindacato dei Lavoratori della Palestina ha affermato che l'esercito israeliano ieri ha arrestato decine di lavoratori palestinesi residenti in Cisgiordania, in quanto erano privi di “permessi”. Essi si trovavano in diverse zone del “triangolo” tra la Galilea e il Negev, all'interno dei territori palestinesi occupati nel 1948 (Israele).

In un comunicato stampa, il Sindacato ha dichiarato che la guardia di “confine”, sostenuta da forze di polizia ed esercito, ha effettuato un raid nelle prime ore del mattino, con perquisizioni nelle case, in aziende e strutture arabe e israeliane, durante le quali hanno arrestato lavoratori provenienti da tutta la Cisgiordania.

E hanno aggiunto che l'esercito ha arrestato una trentina di operai, di Haifa, Umm Fahm, Nazareth, e di altre cittadine, diversi minorenni (con età compresa tra i 13 e il 16 anni), e ha fermato datori di lavoro palestinesi e israeliani.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.