Le forze israeliane attaccano una manifestazione di studenti a Gerusalemme, ferendone e arrestandone molti.

Decine di studenti, oggi, hanno lanciato sassi e bottiglie vuote contro la stazione di polizia di strada Salahaddin, a Gerusalemme est, per protestare contro le cariche di ieri, nella Spianata delle Moschee, che hanno causato il ferimento e l’arresto di decine di palestinesi.

La polizia israeliana e quella di frontiera hanno attaccato i manifestanti usando lacrimogeni, bombe sonore, e hanno arrestato parecchi studenti.

Questa mattina, la polizia israeliana ha vietato l’accesso alla spianata della Moschea di Al-Aqsa a tutti i palestinesi sotto i 25 anni, e a centinaia di studenti che avevano organizzato la protesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.