Le IOF feriscono gravemente ragazzino a Betlemme. 15 sequestrati in varie incursioni

Cisgiordania. Lunedì mattina, un ragazzino palestinese è stato gravemente ferito dalle forze di occupazione israeliane (IOF) durante il loro assalto del campo profughi di Duheisheh, a sud di Betlemme, tra pesanti spari.

Il ministero della Sanità palestinese ha affermato che un ragazzino di 14 anni è stato colpito alla testa e portato in ospedale in condizioni critiche.

Altri due giovani sono stati arrestati durante l’incursione delle IOF.

In provincia di Jenin, violenti scontri sono scoppiati nella città di Qabatia, presa d’assalto dalle IOF. 

Due residenti locali sono stati feriti durante gli scontri, mentre altri due sono stati arrestati. Altri due giovani sono stati convocati per le indagini.

Diversi altri palestinesi sono stati convocati per indagini nel campo profughi di Shuafat, a nord della Gerusalemme occupata.

Sempre a Gerusalemme occupata, due palestinesi sono stati arrestati, tra cui un ragazzino di 14 anni.

A Ramallah, le IOF hanno arrestato quattro palestinesi, tra cui tre minorenni della stessa famiglia. 

Incursioni simili sono state condotte a Nablus, dove un ex detenuto è stato arrestato nel campo profughi di Askar.

(Fonti: PIC, Wafa e Quds Press).