Le mani degli speculatori israeliani sulla Calabria.

Da http://www.forumpalestina.org/

Le mani degli speculatori israeliani sulla Calabria

Chi sono i tipi che intendono costruire Europaradiso vicino Crotone?

Ma chi sono quelli della Madpit Group? Tutti quelli che si sono appassionati alla vicenda di Europaradiso sanno che si tratta della società guidata dall’israeliano Appel, che mira alla costruzione di un mega villagio turistico alle porte di Crotone, tuttavia poche altre sono le informazioni concrete riguardo questo gruppo. Si sa che uno dei referenti in Calabria del gruppo è tale Salvatore Aracri.
mentre altri rappresentanti della multinazionale sono, per come si è appreso durante gli incontri con le istituzioni comunali, provinciali e regionali calabresi, il consigliere di David Appel, Rami Avivi, il capo dei progettisti del gruppo, architetto Smulick Schimschoni, e David Valter, docente di architettura all’Università di Firenze e al Politecnico di Mantova.
http://www.europaconcorsi.com/db/rec/inbox.php?id=6694
Cercando ulteriromente su internet ci accorgiamo, immediatamente, che la società che pure ha intenzione di gestire un progetto colossale come Europaradiso, non possiede un proprio sito, nemmeno un’ombra di sito e questo ci lascia perplessi. Sul sito del comitato Europaradiso, è presente una pagina che ci dovrebbe informare su questa azienda ma stranamente la pagina non si carica e non siamo in grado di ottenere altre informazioni.
Infine, per chi conosce l’inglese, abbiamo scovato qualche altra informazione:
http://www.hotelnewsresource.com/article15225.html
Hotel Complex In Italy May Arise From Madpit
The Italian press reports that Madpit Group, a consortium which numbers shareholders from the USA, Switzerland and Israel in its ranks, has plans to spend a reported €5 billion on the construction of a luxury hotel complex to the north of the coastal town of Crotone in Italy’s southern Calabria region. The complex, which, if approved, will take five years to build, is expected to cover some 1,000 hectares and include a hotel of a five-star or possibly ‘six-star’ rating, a golf course, a Disney village and a 120,000-seat football stadium.

Chi è il sig. David Appel. uomo d’affari israeliano che guida l’operazione Europaradiso?

David Appel è stato incriminato per la corruzione di Ehud Olmert e di Ariel Sharon. Tralasciando i fatti riferiti a Sharon, da tale accusa si desume che Appel aveva intenzione, sin dal 1998, di creare un mega-villaggio nell’isola di Patroclo, in Grecia (diversamente da quanto sostenuto dall’imprenditore al giornale “Il crotonese”, versione online del 07.03.2005, dove afferma testualmente:”Non avevamo nessun progetto da realizzare in Grecia”. Ciò non corrisponde al vero). Appel era in contatto in Grecia con Norman Skolnik, israeliano residente in Grecia, il quale tentò di promuovere il progetto direttamente al governo greco.

C’è Attila in Calabria
di Massimiliano Fuksas

David Appel è un israeliano pieno di iniziative, a giudicare da quella incredibile proposta di realizzare una città su una delle rare coste incontaminate della martoriata Calabria. Farsi venire in mente di costruire 6 alberghi a 5 stelle della misera "dimensione" di 1500 camere l’uno, è certo più vicino a una vecchia passione per Las Vegas o parchi tematici simili che una sensibilità ambientalista a cui, volenti o nolenti, la costa ionica di Crotone aspira. David Appel ha in testa un progetto che sembra il connubio fra una voglia sofferta di Miami e la città dei casinò di Atlantic City. Oltre alle 9mila camere di albergo che propone al posto di dune incontaminate, un mare dai colori incredibili e zone umide di grande valore, gli investitori vogliono costruire uno stadio per 30mila spettatori (e questo in un paese di tifosi irriducibili non guasta). E poi un metrò che colleghi l’ancora sorprendente foce del fiume Neto con Crotone. E ancora, ferrovia, un aeroporto capace di far convergere in questo lembo estremo dell’Italia un turismo di massa. 478mila metri cubi su 140 ettari di terreno saranno il regalo che Appel farà alla nostra comunità? Non c’è riuscito nell’isola di Patrocolos nella quale nel ’97, con appoggi governativi di Gerusalemme, tentava un colpaccio-sommergere l’isola greca con alberghi, residenze e un parco tematico. E fu scandalo a Tel Aviv. Nel giugno del 2005 il progetto per Crotone sembra sia stato approvato. La qualità architettonica e urbanistica di Europaradiso, così l’inventivo investitore ha denominato la sua "operazione immobiliare", sembra quella di un progetto che, dopo aver fatto il giro del mondo, con diversi tentativi per trovare una collocazione, sia poi atterrato proprio nella regione più povera di Europa e che purtroppo ha un altissimo grado di disoccupazione. Speriamo che non ci sia la mano di qualche architetto, perchè a questo punto sarebbe da tagliargliela.

(da L’Espresso, n° 33, 24 agosto 2006, p.124)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.