Le pallottole di un cecchino israeliano uccidono una bambina egiziana.

Rafah – Infopal

La notte scorsa, una bambina egiziana di 13 anni è stata uccisa da un proiettile sparato da un cecchino israeliano appostato su una torretta di controllo vicino al passaggio di Karm Abu Salem, alla frontiera tra Egitto e Striscia di Gaza.

Gli abitanti hanno riferito che la bambina Samah Mislem è stata colpita alla testa mentre stava giocando davanti alla sua casa, che dista 700 metri dal passaggio Karm Abu Salem, controllato dalle forze di occupazione israeliane. I medici non sono riusciti a salvarle la vita.

I responsabili egiziani hanno rifiutato di commentare l’accaduto, mentre l’esercito di occupazione ha dichiarato che verificherà la veridicità della notizia.

Il mese scorso, i militari israeliani hanno ucciso un parente della ragazza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.