Le truppe israeliane assaltano la città e il campo profughi. Ferito un militante del Jihad islamico.

La Pax israelo-americana: "Ubi solitudinem faciunt, pacem appellant" (là dove fanno il deserto gli danno il nome di pace). Da Tacito, ne L’Agricola.

Jenin – Infopal

Questa mattina, l’esercito israeliano ha invaso la città di Jenin e il suo campo profughi.

Fonti mediche hanno reso noto che un militante delle Brigate Al-Quds, ala militare del Jihad islamico, è rimasto ferito.

Testimoni locali hanno raccontato che i militari israeliani hanno attaccato l’abitazione dell’attivista del Jihad islamico e lo hanno colpito con raffiche di proiettili.

Contemporaneamente, altre truppe hanno invaso diverse case nel campo profughi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.