Le truppe israeliane invadono Qabatia e uccidono leader delle brigate al-Quds.

Questa mattina, nella città di Qabatia, nei pressi di Jenin, le truppe di occupazione israeliane si sono scontrate con un gruppo delle Brigate al-Quds, ala militare del Jihad islamico.

Nello scontro è stato ucciso Walid Obeidi, 41 anni, leader delle Brigate.

Testimoni locali hanno riferito che 60 veicoli militari hanno invaso l’area alle 3 del mattino. I resistenti di al-Quds hanno contrastato l’aggressione israeliana.

Le truppe di occupazione hanno assediato l’abitazione di Obeidi e gli hanno chiesto di consegnarsi, ma questi si è rifiutato. Ne è  nato un conflitto a fuoco, e Obeidi è stato ucciso.

4 combattenti di al-Quds sono stati rapiti dai militari israeliani.

Obeidi era un super-ricercato dalle autorità israeliane e noto leader delle brigate palestinese. Aveva condotto, tra le altre, un’operazione alla Porta dei Maghrebini, a metà degli anni ’80, dove erano stati uccisi dieci israeliani, e, secondo Israele, anche gli attacchi a Tel-Aviv, nell’aprile 2006, che avevano portato alla morte di undici persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.