Leader di Fatah nella Striscia di Gaza chiedono di processare Dahlan.

Alcune figure di spicco nella Striscia di Gaza hanno chiesto di mettere sotto processo Muhammad Dahlan, uomo forte di Fatah e del presidente Abu Mazen.

Un gruppo di Fatah, ieri, ha chiesto di perseguire penalmente tutti i personaggi-chiave del movimento responsabili della caduta di Fatah nella Striscia di Gaza. Per Dahlan ha chiesto la "massima pena possibile".

Tra i dirigenti che hanno richiesto un’epurazione e una condanna per i colleghi di partito c’è anche l’ex segretario di Fatah nella Striscia, Husam ‘Udwan.

Durante una conferenza stampa, ‘Udwan ha chiesto a un leader di Fatah, Ahmad Hillis, di unirsi al gruppo e di formare un comitato di emergenza per "proteggere il movimento".

L’ex segretario ha avvertito i colleghi che la stessa "corrente golpista" di Fatah che ha portato alla sconfitta nella Striscia, potrebbe diffondersi anche in Cisgiordania. E ha chiesto le dimissioni dei membri di questa ala "prima che sia troppo tardi".

Alla conferenza stampa hanno partecipato leader delle Brigate Al-Aqsa (Ala’ Tafish, Abu Alwalid Al-Ja’bari e il segretario di Fatah nella regione centrale di Gaza, Yousif Issa). Tutti hanno ribadito che la "resistenza contro l’occupazione è l’unico principio palestinese immutabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.