L’esercito dello Yemen prende di mira le navi nel Mar Rosso e nell’Oceano Indiano

Sana’a. Le forze armate dello Yemen hanno annunciato lunedì sera di aver preso di mira navi israeliane e statunitensi nel Mar Rosso e nell’Oceano Indiano.

In una dichiarazione televisiva, il portavoce delle forze armate, Yehya Sariee, ha affermato che l’esercito yemenita ha effettuato un’operazione nel Mar Rosso contro una nave mercantile chiamata “Cyclades” che era stata precedentemente inserita nella lista nera del gruppo per aver violato il divieto militare sulle navi che viaggiavano verso porti occupati da Israele.

Sariee ha anche affermato che le forze armate hanno preso di mira due navi da guerra statunitensi con droni nel Mar Rosso e un’altra nave mercantile israeliana chiamata “MSC Orion” nell’Oceano Indiano, descrivendo le operazioni come “riuscite”.

Nel frattempo, il comando centrale USA ha dichiarato in un post sulla piattaforma social X che domenica ha intercettato cinque droni Houthi nel Mar Rosso.

Il portavoce delle forze armate dello Yemen ha ribadito la posizione del Paese secondo cui continuerà le sue operazioni nel Mar Rosso e nell’Oceano Indiano finché il regime di occupazione israeliano non fermerà la sua aggressione contro Gaza.

Il gruppo Ansarullah e le sue forze armate nello Yemen settentrionale hanno iniziato i loro attacchi contro le spedizioni internazionali a metà novembre dello scorso anno, nel tentativo di fare pressione per porre fine ai crimini di guerra israeliani a Gaza.

(Fonti: Quds News, PIC).