L'esercito israeliano assalta diverse città della Cisgiordania: 15 persone arrestate.

Questa mattina all’alba, le forze di occupazione israeliane hanno arrestato 15 palestinesi in diverse città della Cisgiordania. Lo ha riferito la radio israeliana.

Le truppe israeliane hanno assaltato la città di Qabatiya, a sud di Jenin, sparando alla cieca e lanciando bombe sonore, e obbligando i cittadini a uscire dalle case senza vestiti.

4 persone sono state arrestate: ‘Ala’ ‘Isam As-Suqi, 20 anni; Ahmed Nasri Abu Ar-Rub, 19; ‘Asem Walid Saba’neh, 20; Amin Taher Zakarneh, 20.

I militari hanno posto l’assedio all’abitazione di Nahel Abed Ar-Rahman Nazal, 28 anni,"ricercato", ma sono stati costretti ad andarsene a causa degli scontri scoppiati con combattenti palestinesi delle Brigate Al-Quds, ala militare del Jihad Islami, e delle Brigate An-Nasser Salah Addin, ala militare dei Comitati di Resistenza Popolare.

L’esercito israeliano ha fatto irruzione a Tulkarem, nel nord della Cisgiordania, e ha arrestato un membro di Fatah, ‘Amer As’ad Jalad, 23 anni.
I soldati hanno assaltato anche la casa di Iyad Abu Salah, attivista di Hamas, ma non sono riusciti a trovarlo.

A Gerico, nel campo profughi di ‘Ein As-Sultan, i soldati israeliani hanno fatto irruzione nell’abitazione di Fares Al-Hindi, membro delle Brigate Al-Aqsa, ala armata di Fatah, e lo hanno arrestato.

A Nablus, ieri sera, le truppo di occupazione hanno attaccato i campi profughi di Balata e di ‘Ein Beit Al-Ma’: https://www.infopal.it/testidet.php?id=5118 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.