L’esercito israeliano cerca nuove informazioni su obiettivi da colpire a Gaza.

Gaza. Una fonte della sicurezza palestinese avverte che l’esercito israeliano sta aggiornando la sua rete di agenti nella Striscia di Gaza per redigere la lista degli obiettivi da colpire in una prossima aggressione. 

Martedì, all’agenza “Quds Press”, la stessa fonte raccontava che l’esercito ha riconosciuto di non essere in possesso di dati aggiornati da parte della sua rete di agenti a Gaza, specialmente dopo l’ultima aggressione.

Il primo ministro Netanyahu ha perciò incaricato il ministro senza portafoglio Yossi Peled di occuparsi dei collaboratori palestinesi, incoraggiandoli a svolgere un’intensa attività di spionaggio.

L’esercito israeliano, due mesi fa, ha lanciato sulla Striscia di Gaza decine di migliaia di volantini nei quali incitava i palestinesi ad agire contro il loro governo e a collaborare con Israele.

Fonti della sicurezza a Gaza affermano intanto che Fatah, tra i suoi emissari inviati nell’ambito degli incontri mirati a superare la frattura con Hamas e raggiungere così la “riconciliazione”, potrebbe inviare nella Striscia agenti dotati da Israele di strumenti atti allo spionaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.