L'esercito israeliano si sta preparando a un attacco contro la Striscia di Gaza.

Fonti della sicurezza palestinese hanno reso noto che l’esercito israeliano sta preparando un’invasione della Striscia di Gaza da effettuarsi nelle prossime 48 ore, se le fazioni della resistenza continueranno a bombardare con i razzi postazioni e colonie israeliane nelle aree di confine.

Il piano sarà sottoposto all’approvazione del governo israeliano, nella seduta di oggi.

Le forze israeliane potrebbero invadere l’aeroporto, a est di Rafah, l’area a est della città di Gaza e di Beit Hanoun, al nord: si tratta delle zone ritenute dagli israeliani basi di lancio dei missili delle fazioni armate.

La minaccia di invasione, annunciata due giorni fa da Israele, ha portato a un’escalation di attacchi missilistici da parte della resistenza palestinese, comprese le Brigate Al-Qassam, ala militare di Hamas. Nella sola giornata di ieri ne sono stati lanciati quasi un centinaio.

Molti dei ministri israeliani sostengono il piano di rioccupazione della zona ai confini tra Egitto e Striscia di Gaza.

*************

lunedì 23 aprile

In questi giorni, le forze israeliane stanno aumentando le aggressioni contro la Striscia di Gaza: tank e veicoli militari stanno pattugliando da questa mattina tutta l’area. Aerei da guerra stanno volando senza sosta nei cieli della Striscia, gettando volantini di avvertimento.

I cannoni israeliani hanno bombardato in direzione di Beit Hanoun.

I volantini lanciati dagli aerei da guerra israeliani minacciano la popolazione di una imminente invasione – entro 48 ore – se il lancio di razzi contro obiettivi israeliani non cesserà.
Le fazioni della resistenza palestinesi hanno infatti ripreso da settimane il lancio di missili artigianali contro le città israeliane al confine con la Striscia di Gaza, come "rappresaglia per i crimini commessi dall’esercito di Israele".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.