Lettera di denuncia dell’EJJP -European Jews for a Just Peace.

 

 

Per il governo israeliano, l’intero popolo palestinese costituisce un’entità terroristica.

Israele sostiene che le azioni a Gaza, negli ultimi giorni, dimostrano una precisione militare chirurgica. Il suo esercito ha alcune delle armi più avanzate al mondo: non abbiamo alcun motivo di chiederci se le bombe hanno colpito o meno i bersagli voluti.

Sono state deliberatamente distrutte una centrale energetica terroristica, ponti terroristici e campi sportivi terroristici.

L’intenzione è di far restare 700.000 palestinesi senza elettricità terroristica, e, quindi, senza acqua terroristica. Le bombe suono – non chirurgiche, e non connesse alla vita del caporale Galit – hanno volutamente causato sconvolgimento psichico a bambini terroristi.

Sono stati chiuse circa 200 incubatrici terroristiche. Più di 600 malati di rene hanno perduto dialisi terroristiche. Quasi 300 apparecchi terroristici di rianimazione sono stati spenti.

A seguito di una decisione presa alcuni giorni fa, e approvata dal Procuratore Generale israeliano, sono stati arrestati otto membri di gabinetto terroristi democraticamente eletti, oltre a diversi parlamentari terroristi altrettanto democraticamente eletti.

L’assedio israeliano di Gaza del 2006 è l’assedio del 2004 alla Muqata del Presidente Arafat, reso più evidente e inflitto a milioni di abitanti.

Mai le parole “esistere significa resistere” sono state più vere.

Comitato esecutivo di EJJP (European Jews for a Just Peace)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.