‘L’infanzia aggredita’: a tel Aviv, in mostra i disegni dei bambini di Gaza

Gaza – Infopal. Il “Gcmhp – Gaza community mental health programme” di Gaza, in collaborazione con organizzazioni israeliane quali “Medici per i diritti umani” e l'Associazione per la difesa della libertà di movimento, Maslak, ha terminato i preparativi della mostra intitolata “I bambini sotto aggressione”, che presenta i disegni dei piccoli della Striscia di Gaza, raccolti dal programma dopo la fine dell’aggressione contro Gaza.

La mostra si terrà lunedì 18 gennaio presso la scuola d'arte “Minshar”, in via Via Hakhmi a Tel Aviv, cioè nella Palestina occupata nel 1948.

La mostra comprende interventi di Iyad Al-Sarraj, presidente del Gcmhp, dal titolo “Una voce da Gaza”; di Ruhama Marton, psicologa e presidente dell'associazione “Medici per i diritti umani”, dal titolo “Il perenne shock psicologico”; di Noga Kidman, editrice dell'associazione Maslak, intitolata “La scena… dopo un anno”.

I disegni saranno analizzati dal punto di vista psicologico da ‘Abed Ganamah, uno psicologo del “Centro Latif” di Umm al-Fahm.

La mostra includerà una presentazione di testimonianze di cittadini feriti dall'aggressione, tutte registrate e documentate dal programma, e sarà trasmesso un documentario palestinese dal titolo “To Be”, prodotto dal “Gruppo d'informazione Target” di Gaza. Esso documenta anche le testimonianze degli attivisti stranieri sulle violazioni israeliane al confine con la Striscia di Gaza.

Inoltre, saranno esposte le immagini dei danni causati alla sede del Gcmhp dai bombardamenti israeliani, fotografie della Striscia di Gaza a un anno dall’aggressione, oltre alla rappresentazione di opere teatrali sul tema.

Si ricorda che la mostra giunge nel primo anniversario dall'aggressione israeliana contro la Striscia di Gaza, durata per ventitre giorni e che ha causato enormi danni e distruzioni: circa 1.500 persone, tra cui 468 bambini (migliaia sono i feriti e gli orfani), sono rimaste uccise, mentre decine di migliaia di palestinesi sono rimasti senzatetto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.