Londra preoccupata per la scomparsa di centinaia di passaporti all’anno

Londra – Palestine-info. Fonti della sicurezza britannica riferiscono della preoccupazione di Londra per la perdita, ogni anno, di centinaia di passaporti di cittadini britannici, poiché teme che essi possano essere utilizzati per commettere degli omicidi, in particolare dopo la scoperta dell'utilizzo, da parte del Mossad, di passaporti britannici nell'assassinio a Dubai del leader di Hamas  Mahmoud al-Mabhouh

Il “Daily Express” ha rivelato l'8 aprile che ogni anno centinaia di passaporti britannici vengono smarriti o rubati, malgrado le autorità britanniche preposte non inviino questi passaporti tramite i normali servizi di posta (le Poste Reali), bensì tramite i servizi di posta veloce.

“Vi sono forti preoccupazioni in Gran Bretagna circa il fatto che i dati personali di migliaia di cittadini non vengano tutelati, dopo che negli ultimi cinque anni 3.500 passaporti inviati tramite i normali servizi postali sono andati smarriti: pertanto vi è il rischio che essi possano essere utilizzati per scopi terroristici e criminali”.

Il ministro-ombra dell'Immigrazione, il conservatore Damian Green, ha dichiarato: “L'elevato numero di passaporti smarriti mette ansia e sorprende, evidenziando che è un pericolo affidarsi al governo per la consegna di documenti di viaggio e d'identità”.

Egli ha poi osservato che nei primi otto mesi del 2009 sono stati smarriti o rubati oltre 300 passaporti britannici, ed altri 654 sono andati persi dal febbraio 2008 al gennaio 2009.

È da ricordare che la Gran Bretagna ha cacciato l'ambasciatore israeliano a causa dell'utilizzo di passaporti britannici falsificati  dal Mossad nell'operazione che ha condotto all'uccisione di Mahmoud al-Mabhouh a Dubai nel gennaio di quest'anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.