L’Onu: ‘Le moschee di Abramo e di Bilal sono importanti per ebrei, musulmani e cristiani’

 

Infopal – Nazareth. Le Nazioni Unite esprimono forte preoccupazione per l’annuncio del governo israeliano di includere nell’elenco del “patrimonio ebraico” le due moschee di Abramo e di Bilal, che sorgono rispettivamente ad al-Khalil (Hebron) e a Betlemme.

 

Il coordinatore delle Nazioni Unite per il ‘processo di pace in Medio Oriente’, Robert Serry, ha emesso un comunicato in cui si dice che “la decisione israeliana d’includere il santuario di Abramo ad al-Khalil (Hebron) e la tomba di Bilal bin Rabah a Betlemme nell’elenco del ‘patrimonio ebraico’ non fa che aumentare la tensione’. Egli ha poi dichiarato che l’importanza storica e religiosa dei due siti non si limita solo agli ebrei, ma riguarda anche cristiani e musulmani…

 

Egli ha perciò invitato Tel Aviv a “non intraprendere passi che possano incrinare la fiducia e pregiudicare i negoziati, poiché questi ultimi, invece, con la partecipazione di tutti coloro che si adoperano per la pace, hanno la priorità assoluta”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.