L’ufficio del primo ministro chiede conto dei 100 milioni di dollari rilasciati da Israele.

L’ufficio del primo ministro palestinese oggi ha chiesto conto dei 100 milioni di dollari che Israele ha trasferito due giorni fa all’Anp. Fanno parte dei 600 milioni di dollari di tasse e dazi palestinesi che il governo israeliano trattiene indebitamente da mesi.

Haniyah ha chiesto che vengano utilizzati per le necessità dei palestinesi e per pagare gli stipendi dei dipendenti pubblici. E ha messo in guardia dai tentativi di indirizzarne l’utilizzo dall’"esterno". Infatti, il governo israeliano ha imposto che venga speso solo nel settore industriale e nell’agricoltura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.