Luglio 2010: ventidue violazioni israeliane contro giornalisti palestinesi

Ramallah – Wafa'. Nel mese di luglio 2010 si sono registrate ventidue violazioni contro giornalisti palestinesi da parte delle forze di occupazione israeliane.

L'Agenzia di stampa “Wafa'” rilascia un rapporto in cui dichiara che gli attacchi contro i giornalisti palestinesi non sono casuali ma rientrano in una politica programmata per impedire una copertura mediatica dell'occupazione israeliana e, perciò, della realtà dei fatti.

Si legge nel rapporto dell'Agenzia di stampa palestinese: “Impedendo ai giornalisti di svolgere il proprio lavoro, Israele cerca di coprire i crimini, le retate, i pestaggi, la repressione di manifestazioni pubbliche e non violente. Pertanto, sarebbe opportuno che  istituzioni, media e organizzazioni dei diritti umani del mondo arabo e quelle internazionali, federazioni di categoria e la comunità internazionale intera seguissero e denunciassero i casi di violazione del diritto di libertà di stampa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.