Lunedì di sangue nella Striscia di Gaza: bombardamenti israeliani uccidono 4 palestinesi.

Gaza – Infopal. Ieri sera, l’aviazione militare israeliane ha bombardato due laboratori per la lavorazione del ferro, situati nei governatorati di Khan Younis e di Gaza, causando ingenti danni materiali.

Gli elicotteri hanno sorvolato il cielo sopra l’area est di Khan Younis sganciando improvvisamente due missili contro il laboratorio di proprietà di Imran Abu Kwaik. L’officina è stata distrutta.
Dopo alcuni minuti dal primo attacco, gli elicotteri israeliani hanno bombardato una seconda volta, ma contro il quartiere di az-Zaytun, a est della città di Gaza.
A seguito del bombardamento è scoppiato un incendio.
 
Attacco a Jabaliya.
Sempre ieri sera, corazzati israeliani hanno bombardato l’area vicino al cimitero di Jabaliya, a est della città di Gaza, uccidendo un combattente.

Fonti mediche all’interno dell’ospedale Kamal Udwan di Beit Lahiya hanno confermato il decesso di Mu’taz Tafish, 28 anni.

In un comunicato, le brigate al-Quds, ala armata del Jihad islamico, hanno dichiarato che il giovane è stato ucciso mentre con altri combattenti stava cercando di lanciare razzi artigianali contro la cittadina di Sderot, nei territori israeliani oltre il confine di Gaza.

Nella giornata di ieri sono stati uccisi in totale 4 palestinesi in varie aree della Striscia di Gaza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.