MADA condanna le aggressioni israeliane contro i giornalisti

Ramallah – Ma’an.  Une delegazione del MADA – Palestinian center for Development and Media Freedoms, ha visitato domenica un giornalista francese ferito dalle forze israeliane.

Chris Hoby stava seguendo una marcia nel villaggio di Nabi Saleh, venerdì, quando un soldato ha lanciato una granata di metallo a terra, accanto a lui, causandogli gravi contusioni alla gamba destra, dichiara MADA.

Hoby è stato soccorso sul posto prima di essere trasferito all’ospedale.

Il direttore generale del MADA, Moussa Rimawi, ha detto che Hoby è stata l’ennesima vittima delle aggressioni israeliane ai giornalisti.

Le forze israeliane continuano a reprimere le proteste pacifiche in tutta la Cisgiordania, ha aggiunto Rimawi, prendendo di mira i giornalisti per impedire loro di testimoniare la violenza militare israeliana contro i manifestanti disarmati.

Rimawi ha fatto appello alla comunità internazionale affinché protegga i manifestanti e i giornalisti nella regione.

Il villaggio di Nabi Saleh, vicino a Ramallah, tiene raduni settimanali il venerdì per protestare contro la confisca israeliana delle terre del villaggio.

I raduni pacifici palestinesi in Cisgiordania incontrano spesso la risposta violenta delle forze armate israeliane.

Un rapporto pubblicato a inizio settembre dal gruppo israeliano per i diritti umani B’Tselem affermava che l’esercito israeliano nega sistematicamente il diritto alla protesta in Cisgiordania.

Traduzione per InfoPal a cura di Giulia Sola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.