Manifestanti ebrei bloccano autostrada a Los Angeles per chiedere un cessate il fuoco a Gaza

Los Angeles. Decine di manifestanti ebrei hanno bloccato un’autostrada a Los Angeles durante l’ora di punta di mercoledì sera, chiedendo la fine dell’aggressione israeliana a Gaza.

Secondo il Los Angeles Times, i manifestanti si sono seduti a gambe incrociate per terra, l’uno accanto all’altro, in mezzo all’autostrada, e hanno bloccato il traffico, causando un ingorgo che si è esteso per diversi chilometri.

La protesta è stata organizzata da IfNotNow, un gruppo di ebrei statunitensi che vuole porre fine al sostegno degli USA al regime d’apartheid israeliano. I manifestanti indossavano magliette nere con le scritte “Not in our name” e “Jews say cease-fire now“.

I manifestanti hanno anche posizionato un’enorme menorah nel mezzo dell’autostrada e hanno gridato “cessate il fuoco ora”.

“Non possiamo stare fermi mentre i civili vengono uccisi a migliaia. Cessate il fuoco ora!”, ha dichiarato un manifestante in un post condiviso sull’account X del movimento.

“Milioni di persone rischiano di morire per bombe, proiettili, fame e malattie a Gaza. Basta fare affari come al solito”, ha affermato il gruppo in un altro post su X.

Circa un’ora dopo l’inizio della protesta, la polizia è intervenuta e ha riaperto la strada con la forza.

(Foto: [IfNotNow/X]).

(Fonti: X, MEMO, Quds News telegram).

Traduzione per InfoPal di F.L.