Manifestazione nonviolenta di Bil'in contro il Muro: 5 feriti e 2 arresti.

Il bilancio del consueto appuntamento nonviolento settimanale a Bil’in, una cittadina nei pressi di Ramallah, in Cisgiordania, contro il Muro di separazione, è di 5 feriti.

Come tradizione consolidata, da un paio di anni a questa parte, i cittadini di Bi’lin, sostenuti da pacifisti israeliani, palestinesi e di tutto il mondo, hanno marciato sventolando bandiere palestinesi e invocando l’unità tra le fazioni palestinesi.

L’esercito israeliano ha risposto alla manifestazione nonviolenta con lancio di gas lacrimogeni, bombe sonore e scariche di proiettili.

I feriti sono: Rani Burant, Amr Nasser, Iyad Burnat, Bath dal Canada e Khretsha dall’Olanda. I soldati hanno fermato per qualche ora Mohammad Al-Khateeb, mentre Iyad Burnat è stato condotto al centro per gli interrogatori di Pizgat Ze’av.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.