Manifestazione nonviolenta di Bil’in: l’esercito israeliano aggredisce i pacifisti. Feriti e intossicati.

Ramallah – Infopal. Sono decine i cittadini palestinesi, israeliani, internazionali feriti durante la manifestazione nonviolenta svoltasi ieri a Bil’in, alla presenza di una delegazione di europarlamentari e di giuristi europei.

L’esercito israeliano ha aggredito con una pioggia di lacrimogeni, proiettili di gomma e bombe sonore le centinaia di manifestanti che sfilavano contro il Muro dell’Apartheid.

Numerosi sono stati ricoverati per inalazione di gas lacrimogeni, compresa, pare, la vice-presidente del Parlamento Europeo, Luisa Morgantini e la pacifista irlandese e premio nobel Mairead Corrigan-Maguire; il magistrato italiano Giulio Toscano è stato invece ferito alla testa da un lacrimogeno lanciato dai soldati. Anche altri manifestanti sono rimasti intossicati, compresi alcuni parlamentari palestinesi, tra cui Mustafa Al-Barghouthi, Qais Abu Leila, Muhib ‘Awad, e Walid Assaf.  

Ferito anche il coordinatore del Comitato popolare, Abdullah Abu Rahma.

Notizie correlate:
"Bil’in, delegazione di Giuristi democratici aggredita dall’esercito israeliano."

La marcia di ieri ha chiuso i lavori della "III Conferenza annuale sulla Resistenza nonviolenta" a Bil’in, durata tre giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.