Manifestazione nonviolenta di Bil’in soffocata dai lacrimogeni.


Ramallah – Infopal. Sono rimasti soffocati a decine, ieri, a Bil'in, durante la settimanale marcia di protesta contro il Muro dell'Apartheid che sottrae terre palestinesi.

Come consueto, dopo la preghiera del venerdì, pacifisti internazionali e israeliani si sono uniti alla manifestazione indetta dalla popolazione di Bil'in, una cittadina in provincia di Ramallah.

Il corteo di ieri aveva anche lo scopo di commemorare il 27° anniversario dell'eccidio israelo-falangista commesso contro le migliaia di rifugiati palestinesi a Sabra e Chatila, in Libano.

I manifestanti si sono diretti verso la barriera che separa la cittadina dalle proprie terre, ma sono stati accolti con lacrimogeni e bombe al suono. Decine di persone sono rimaste intossicate dai gas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.