Manifestazione per la difesa dell’infanzia a Gaza: i bambini trasportano le proprie bare.

Gaza Infopal

Ieri, bimbi palestinesi in divisa scolastica hanno marciato verso la sede delle Nazioni Unite, nella città di Gaza. Portavano sulle loro piccole spalle bare di legno su cui avevano attaccato le foto dei loro coetanei uccisi dalle bombe israeliane e dal feroce assedio.

Questo è il messaggio che hanno tentato di mandare al mondo: "L’assedio e i missili delle forze di occupazione hanno ucciso la nostra infanzia. Muovetevi. Basta silenzio. Noi veniamo uccisi senza colpa".

Durante la manifestazione, organizzata dai ministeri dello Sport, dei Giovani e dell’Istruzione, i bambini hanno portato striscioni con varie scritte: "Salvate i bimbi di Palestina. No alla politica di uccisione dei minori", "Dov’è la coscienza del mondo verso l’assedio e i crimini israeliani?".

I piccoli palestinesi hanno consegnato una lettera al rappresentante delle Nazioni Unite nella città di Gaza: "Da un anno soffriamo la fame a causa dell’assedio e delle punizioni collettive che coinvolgono ogni aspetto della nostra vita. I continui massacri israeliani uccidono ogni cosa".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.