Manifestazione settimanale a Bil'in: l'esercito aggredisce i pacifisti. 4 feriti.

Ramallah – Infopal

Ieri, l’esercito israeliano ha aggredito un corteo pacifico che, come ogni settimana da anni, ha sfilato per le strade di Bil’in, nei pressi di Ramallah, per protestare contro il Muro dell’Apartheid. I soldati hanno lanciato lacrimogeni e sparato bombe al suono e proiettili. 4 dimostranti sono rimasti feriti.

Com’è consuetudine, il corteo nonviolento è organizzato dagli abitanti di Bil’in con pacifisti israeliani e stranieri. Dopo la preghiera del venerdì, i manifestanti si sono diretti verso il Muro, fuori dalla cittadina, ma sono stati fermati dai blocchi e dal filo spinato piazzati dai militari israeliani, che li hanno aggrediti.

Mercoledì, un gruppo di coloni israeliani ha tentato di tentato di usurpare altro terreno al villaggio, per costruirvi le fondamenta per un nuovo insediamento. Quando dei contadini hanno cercato di bloccare i coloni, sono stati ferocemente attaccati. 3 sono rimasti feriti. La postazione è stata poi rimossa dai militari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.