Manifestazioni di solidarietà con il popolo palestinese a Sanaa e Doha e in altri paesi arabi.

Da www.aljazeera.net del 3 luglio.

Domenica, in numerose città arabe si sono svolte manifestazioni di solidarietà con il popolo palestinese, e di protesta contro l’invasione israeliana della Striscia di Gaza.

Nella capitale del Qatar, Doha, è stata organizzata una marcia di condanna alle continue aggressioni israeliane contro il popolo palestinese.

I partecipanti hanno portato cartelloni con scritte di sostegno a favore del popolo palestinese e di condanna delle continue operazioni militari israeliane.

A Sanaa, migliaia di yemeniti si sono riuniti nella piazza As-Sabeen, vicino alla sede della presidenza yemenita, e si sono poi diretti verso l’ufficio delle Nazioni Unite. Hanno innalzato cartelli con le scritte “popolo vivo non muore”. E “governatori degli stati aprite la porta del Jihad” e “con l’anima e il sangue ti difenderemo, o Palestina”.

I manifestanti, guidati da numerosi capi di partiti politici, hanno gridato slogan che chiedevono ai governanti arabi di stare vicino al popolo palestinese. Poi hanno bruciato la bandiera israeliana.

Una delegazione dei capi dei partiti politici ha consegnato una lettera indirizzata al segretario generale delle Nazione Unite chiedendo di intervenire per fermare l’aggressione militare israeliana.

Diversi deputati arabi alla knesset, il parlamento israeliano hanno manifestato vicino alla base militare Ofer, nei pressi di Ramallah contro l’aggressione israeliana e l’arresto di numerosi deputati e ministri palestinesi.

Nei giorni scorsi si sono svolti cortei simili in Libano, Giordania, Sudan, Egitto, Turchia e Norvegia, durante i quali sono state condannate le aggressione israeliane e il silenzio arabo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.