Massacri israeliani contro la Striscia: Ki-moon e Ashton condannano lancio di razzi palestinesi

Gaza – InfoPal. Il Segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, ieri ha condannato il lancio di razzi dalla Striscia di Gaza – razzi che hanno colpito uno scuola-bus ferendo due persone -, chiedendo un “immediato cessate-il-fuoco” da parte palestinese. Per ciò che riguarda la mattanza israeliana contro la popolazione della Striscia, ormai in corso da due giorni, Ki-moon ha espresso “preoccupazione per i resoconti delle vittime civili” dell'operazione israeliana, chiedendo il massimo “controllo” e il rispetto delle leggi umanitarie internazionali.
Anche il ministro degli Esteri dell'Unione Europea, Catherine Ashton, ha fermamente condannato il lancio di razzi e mortai dalla Striscia di Gaza ai territori israeliani, e si è detta “profondamente preoccupata per l'attuale escalation di violenze”.

I bombardamenti aerei e dell'artiglieria d'Israele hanno provocato 12 morti e decine di feriti, in poco meno di due giorni.

Ieri sera alle 23, Hamas ha annunciato il cessate-il-fuoco (cioè la fine del lancio dei razzi artigianali da parte delle fazioni palestinesi), ma questa notte e nella giornata di oggi, Israele ha bombardato nuovamente la Striscia, provocando altri morti e feriti.
(Altre fonti: Ma'an)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.