Media israeliani preannunciano l’intensificarsi di azioni legali internazionali nei confronti di alti funzionari

Memo. In Israele fonti di informazione hanno preannunciato l'intensificazione di campagne legali internazionali atte a perseguire alti funzionari israeliani e ufficiali accusati di crimini di guerra contro il popolo palestinese.

Secondo Channel 10 TV, alcuni dei partecipanti alla Freedom Flotilla del 2010 hanno di recente presentato tre nuove azioni legali, presso tribunali spagnoli, nei confronti di alti funzionari israeliani. Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, il ministro degli Esteri Avigdor Lieberman e il ministro della Difesa Ehud Barak sono tutti coinvolti in procedimenti legali. Al comandante della marina israeliana e a diversi altri ministri del governo i dossier erano già stati indirizzati precedentemente.

Gli uomini sono accusati di crimini di guerra e di crimini contro l'umanità per l'attacco ai civili partecipanti alla Freedom Flotilla che hanno tentato di rompere l'assedio alla Striscia di Gaza alla fine di maggio dell'anno scorso. Le autorità spagnole, è reso noto, hanno nominato un giudice speciale incaricato di recarsi a Tel Aviv al fine di investigare sulle accuse da presentare agli israeliani.

Ehud Barak e l'ex capo di Stato maggiore Gabi Ashkenazi devono affrontare azioni legali simili in diversi paesi, tra cui Belgio, Francia, Grecia e Sudafrica. Le accuse contro i due funzionari, collegate all'assalto della Flotilla, comprendono l'omicidio, la detenzione, il sequestro di persona, la deportazione, la tortura, il furto e la violazione di trattati internazionali.

Fonti del ministero della Giustizia hanno confermato la formazione di un team speciale incaricato di contrastare tali procedimenti, e hanno riferito di serie preoccupazioni per la presentazione di simili azioni legali presso i tribunali del Regno Unito, che potrebbero portare all'arresto di funzionari israeliani in Gran Bretagna.

Traduzione per InfoPal a cura di Stefano Di Felice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.