Medici di Gaza: ‘Gli ospedali sono a un punto critico’

Gaza – Ma'an. Giovedì, il portavoce dei servizi medici Adham Abu Salmiyah ha dichiarato che gli ospedali di Gaza sono arrivati a un punto critico a causa della carenza di materiale medico e farmaceutico.

Il portavoce ha aggiunto che i magazzini hanno esaurito oltre 178 tipi di medicine, e che oltre 190 tipi di attrezzature e strumenti medici necessarie per interventi chirurgici sono terminati.

Abu Salmiyah ha proseguito affermando che “a causa di queste carenze, i medici di Gaza sono stati costretti a rinviare interventi chirurgici riducendo le ore lavorative in molti ospedali”.

Il funzionario ha esortato i paesi della regione ad intervenire con urgenza per scongiurare la crisi a Gaza e ha rivolto un appello al ministro della salute dell'Autorità palestinese (Anp) a Ramallah affinché invii a Gaza le attrezzature, mettendo in chiaro che “i pazienti non dovrebbero essere usati per fare 'ricatti' politici”.

In passato, funzionari del governo di Hamas a Gaza hanno spesso accusato l'Anp di venir meno alle proprie responsabilità non trasferendo le apparecchiature mediche verso l'enclave costiera.

Articoli correlati:

Gaza, stato d'emergenza nel settore sanitario: il ministro lancia allarme catastrofe


 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.