Membri di Fatah bloccati a Gaza su ordine di Hamas.

Gaza – Quds Press. Ieri, il governo palestinese di Gaza ha negato ai membri del Consiglio rivoluzionario di Fatah residenti nella Striscia il permesso di presentarsi all’imminente seduta, in programma a Ramallah.

 

“Il governo di Gaza ci ha comunicato che è stato proibito ai dieci membri del Consiglio rivoluzionario di lasciare la Striscia per partecipare alla riunione del Consiglio stesso”, ha confermato uno dei politici vittime del provvedimento, rimasto anonima.

“Se il movimento di Hamas si rendesse conto del vantaggio che ritornerebbe alla Striscia di Gaza dalla nostra partecipazione – ha quindi proseguito il deputato – allora faciliterebbe la nostra presenza alla seduta: abbiamo infatti intenzione di portare all’attenzione dell’assemblea tutti i problemi della regione, dal taglio dei salari all’apertura dei passaggi di confine, all’elettricità e altro ancora, e riusciremmo a risolvere molte delle questioni della Striscia. Eppure, non capisco perché ma Hamas insiste nel non lasciarci partire, perdendo così le conquiste che Gaza potrebbe ottenere”.

 

I dieci deputati colpiti dal divieto di Hamas sono Osama al-Fara, Faysal Abu Shahla, Abdullah Abu Samhadana, Hisham Abd ar-Razeq, Muhammad an-Nahhal, Amal Hamd, Abd al-Hamid al-Misri, Zaynab al-Wazir, Isma‘il Abu Shimala e Tahrir al-Hajj.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.