Mentre si apre il vertice di Annapolis, l’esercito israeliano aggredisce i civili palestinesi in Cisgiordania.

Cisgiordania – Infopal

Mentre a Annapolis il presidente Usa George W. Bush, il capo dell’Autorità palestinese, Mahmoud Abbas, e il premier israeliano Ehud Olmert, siedono al tavolo delle "trattative", insieme a delegazioni provenienti da decine di Paesi arabi, l’esercito israeliano imperversa violentemente nella martoriata Striscia di Gaza e nella Cisgiordania occupata.

Le lussuose rappresentanze dai ricchi Stati arabi sono confluite nei saloni del Campidoglio, specificando però che non si sarebbero sedute alla stessa tavola da pranzo con gli israeliani. Troppa visibile intimità avrebbe contrariato i loro popoli, prevalentemente già contrari all’incontro.

Nablus

Questa mattina, una forza speciale dell’esercito israeliano ha assaltato un café a Zawata, a ovest di Nablus, sequestrando 14 civili palestinesi.

L’unità speciale, in abiti civili, è giunta a bordo di un’auto bianca e ha attaccato il locale sequestrando le 14 persone.

Nell’area sono arrivati mezzi corazzati di rinforzo agli aggressori.

Ieri, nei campi profughi di Balata e di Ain al-Ma’a, militari israeliani hanno rapito 2 palestinesi.

Gerusalemme

Questa mattina, l’esercito di occupazione israeliano ha invaso la città di Ar-Ram, a nord di Gerusalemme, imponendo l’assedio.

3 palestinesi sono stati rapiti. Le truppe hanno terrorizzato gli scolari che si stavano recando a scuola.

In un attacco notturno, la polizia israeliana ha assaltato il campo profughi di Sh’ufat, nel nord di Gerusalemme, invadendo le abitazioni civili e rubando ciò che vi trovava. Molte famiglie sono state costrette a uscire di casa.

Nessuna spiegazione o motivazione è stata fornita per tali atti di prepotenza e violenza.

Jenin

Questa notte, l’esercito israeliano ha invaso la cittadina di Kafr Dan.

Testimoni locali hanno riferito che elicotteri militari hanno paracadutato dei militari nella zona ovest, che, insieme ad altre truppe, hanno invaso fattorie e abitazioni, sequestrando beni vari.

Ieri, i soldati israeliani hanno invaso la città di Jenin e il campo profughi, facendo irruzione in numerose abitazioni.

Qalqiliya

Oggi, le forze di occupazione israeliane hanno arrestato il giovane Ayman Nashat Yamin, 21 anni, palestinese della cittadina Jeeb, a est di Qalqiliyah.

Le forze di occupazione hanno invaso il quartiere Nazal, nel centro della città, e hanno perquisito diverse abitazioni danneggiandole al loro interno.

Prosegue inoltre la chiusura dell’ingresso est di Qalqilyah e dell’ingresso nord della cittadina di Azun, che costringe i cittadini a utilizzare vie alternative per raggiungere i loro luoghi di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.