Mieli condannato alla pubblicazione della rettifica dell’Ucoii.

Riceviamo da Hamza R. Piccardo e pubblichiamo.

E’ ben noto l’accanimento con il quale il Corriere della Sera e il suo vice direttore "ad personam" conduce da anni una speciosa ed ingiusta campagna contro l’U.CO.I.I. (Unione delle Comunita Islamiche in Italia). Molte denuncie negli anno scorsi sono rimaste purtroppo lettera morta ma finalmente la magistratura si è mossa ed con grande soddisfazione che pubblichiamo questo comunicato che riceviamo da Media&Diritto

COMUNICATO STAMPA          Media&Diritto 

MIELI CONDANNATO ALLA PUBBLICAZIONE DELLA RETTIFICA DELL’UCOII. 

Il Tribunale civile di Milano con ordinanza del 28 luglio ha condannato il Corriere della Sera a pubblicare la rettifica inviata dal Presidente dell’UCOII Mohamed Nour Dachan in risposta ad un articolo a firma di Magdi Allam. L’UCOII nella rettifica aveva contestato di essere un’organizzazione estremistica e aveva precisato di non essere la destinataria della moschea di Bologna. Il Corriere  si rifiutava di pubblicare la rettifica.L’UCOII si rivolgeva quindi al Tribunale di Milano il quale in prima battuta le dava ragione in via urgente ordinando al Direttore Mieli di pubblicare la rettifica.

Il Corriere però si rifiutava di pubblicare la rettifica  e  presentava reclamo al Tribunale.

Il Tribunale civile di Milano – presieduto dal Presidente della Prima sezione Dr. Elio Siniscalchi – ancora una volta respingeva il reclamo e condannava il Corriere della Sera – assistito dall’Avv. Caterina Malavenda – alla pubblicazione della rettifica dell’UCOII e al pagamento delle spese legali. L’UCOII – assistita da un esperto di diritto dell’informazione l’Avv. Luca Bauccio – ha dunque ottenuto una importante vittoria nella querelle che la vede contrapposta ad Allam. "Non siamo mai stati estremisti. Anzi, ci siamo sempre impegnati  per tenere unito il mondo dei musulmani in Italia attorno ai valori di legalità e di civiltà – ha commentato il Presidente Dachan – . "Tutti gli atti dell’UCOII vanno contro il terrorismo e l’estremismo. Nessuno può dimostrare il contrario. Difenderò con tutte le mie forze l’immagine dell’UCOII e la sua missione che è quella di diffondere i valori della convivenza democratica e del  rispetto della fede".

Articoli correlati:

25-05-2008 ‘Non luogo a procedere perché il fatto non sussiste’: criticare Israele non è reato.
23-05-2008 ‘La giustizia esiste’: Ucoii contro Israele, gup Roma proscioglie tutti gli accusati.
10-02-2008 La notte della Ragione. Lobby o discriminazione razziale?
04-12-2007 I due pesi e due misure della politica italiana. Il possibile rinvio a giudizio di Piccardo.
04-11-2007 Gaza Vive. L’ultimo attacco di Magdi Allam: ‘Il partito degli intellettuali che paragona Israele ai nazisti’.
15-02-2007 Tempi duri per l’Umanità…
07-02-2007 La Legge è uguale per tutti? Indagati Piccardo e l’Ucoii.
17-10-2006 Il mercante di patacche.
20-08-2006 Sono i predicatori dell’odio. Ma lo Stato li ha legittimati.
20-08-2006 ‘Gaza come Marzabotto’: è bufera sull’Ucoii per la pagina di pubblicità acquistata su alcuni giornali italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.