Militanti di Fatah hanno assaltato palazzo del Parlamento dove era in corso una sessione straordinaria sul referendum.

Democrazia by Fatah…

Elementi affiliati alla fazione di Fatah, ieri, lunedì 12 giugno, hanno assaltato l’edificio del Consiglio Legislativo Palestinese a Ramallah mentre era in corso un’importante sessione in cui veniva discussa la costituzionalità del referendum lanciato dal presidente dell’Anp, Mahmoud Abbas.

Gli assalitori di Fatah hanno cercato di danneggiare i lavori della sessione intonando slogan anti-Hamas e pro-referendum, e chiedendo il pagamento dei loro stipendi.

Il Consiglio si è riunito ieri a Gaza e Ramallah in video- conferenza in una sessione di emergenza allo scopo di deliberare su un’interrogazione dei deputati di Hamas che mettono in dubbio la legalità e la costituzionalità del referendum di Abbas.

I leader  di Hamas e del Jihad Islamico incarcerati nella prigione di Hadarim hanno ritirato il loro sostegno al Documento dei Prigionieri dopo che questo è stato sfruttato e strumentalizzato da certi partiti. 

Il deputato di Hamas Yasser Mansour ha affermato che se la seduta parlamentare "avesse trovato una base costituzionale al referendum di Abbas, allora non avremmo problemi; ma se si rileva la sua incostituzionalità, il Consiglio dovrà prendere una decisione".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.