Militari israeliani arrestano sei palestinesi in Cisgiordania.

Nazareth – Infopal. Fonti palestinesi affermano che all’alba di lunedì 1 febbraio ingenti forze dell’esercito di occupazione israeliano hanno lanciato una campagna di arresti e di incursioni in diverse parti della Cisgiordania occupata, che hanno condotto all'arresto di un certo numero di palestinesi.

Un portavoce militare israeliano ha dichiarato che l'esercito ha arrestato sei palestinesi “ricercati” nelle province di Ramallah e di Nablus.

Fonti palestinesi riferiscono che i militari israeliani sono entrati nella cittadina di Awarta, ad est di Nablus, dove hanno compiuto delle perquisizioni in alcune case, per poi arrestare tre palestinesi, tra cui l’insegnante Abd es-Salam Awad e suo nipote Mohammad.

L'esercito non ha detto nulla sull’appartenenza politica degli arrestati, ma ha aggiunto che “essi sono stati rinviati alle autorità competenti per essere interrogati”.

L’esercito israeliano effettua quotidianamente incursioni in Cisgiordania con il solito pretesto dei “ricercati”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.