Militari israeliani invadono e occupano Awarta. Coprifuoco, raid e arresti

Nablus – InfoPal. Ieri, 13 marzo, ingenti forze militari israeliane hanno invaso il villaggio di Awarta, a sud di Nablus. 

Awarta è adiacente all'insediamento illegale israeliano di Itamar, dove il 12 marzo un palestinese si era infiltrato e aveva ucciso una famiglia di coloni israeliani. 

Awarta si trova tuttora sotto coprifuoco e, per mezzo degli altoparlanti, i soldati israeliani continuano ad impartire ordini alla popolazione palestinese. Numerose case sono state occupate e trasformate in postazioni per i cecchini israeliani. 

A poche ore dall'episodio di sabato, i militari israeliani avevano condotto vaste operazioni di incursione e perquisizioni presso abitazioni palestinesi. Nel corso dei raid, sono stati arrestati 21 cittadini palestinesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.