Ministero del Waqf: ‘Minacce di ebraicizzazione della moschea di Giaffa’

Giaffa – InfoPal. “La moschea Hassan Bek, nella città di Giaffa, in Israele (Territori palestinesi occupati nel '48), è a rischio di distruzione a causa del piano per la sua conversione in un'area esclusivamente ebraica”.

E' questo il monito lanciato dal ministero del Waqf (Fondazioni pie), che spiega come un albergo composto da 32 piani e un altro edificio di 30 potrebbero presto soppiantare la storica moschea.

“Il comitato per le pianificazione edilizia del comune di Tell er-Rabi' (Tel Aviv) ha tenuto una sessione speciale proprio per discutere piani di questa portata diretti a occultare i punti di riferimento storici, fino alla cancellazione dell'identità palestinese”.

Dal 2000, la moschea “Hassan Bek” è bersaglio di aggressioni e offensive di stampo razzista da parte di cittadini israeliani e coloni. Solo un anno fa, alcuni israeliani avevano lanciato al suo interno una testa di maiale.

(Nella foto: moschea di Hassan Bek, Giaffa).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.