Ministero dell’Interno di Gaza: ‘Nulla sarà fatto per ledere i giornalisti’

Gaza – InfoPal. Di fronte al clamore derivante dalle accuse di abusi, maltrattamenti, perquisizioni contro agenzie stampa, e arresti e altri attacchi contro giornalisti, dall'ufficio del ministero dell'Interno del governo di Gaza è intervenuto Hussain Abu Hashishi, direttore per le relazioni con il pubblico. 

Abu Hashishi ha riferito alla stampa le dichiarazioni del ministro Fathi Hammad: “Non sarà fatto nulla per ledere i diritti dei giornalisti. Non ci saranno soprusi, perquisizioni e arresti nei loro confronti. Coloro che sono stati arrestati o posti in stato di fermo saranno rilasciati”. 

Molto pesanti le accuse provenienti dalla Federazione internazionale dei giornalisti (Ifj) contro il governo di Hamas e i suoi apparati di sicurezza: “Intolleranza e repressione della libertà di stampa”. E' quanto ha denunciato un comunicato di Ifj il 23 marzo, con riferimento agli episodi dei pestaggi dei giornalisti che lavoravano alla copertura mediatica delle manifestazioni pubbliche, agli assalti contro le sedi delle agenzie stampa sul territorio, e al divieto imposto ai membri del Sindacato dei giornalisti palestinesi (Pjs) di viaggiare da e verso la Striscia di Gaza.

Ma il ministro palestinese oggi ha voluto chiarire: “Nella Striscia di Gaza, il clima politico è tale da produrre effetti di questa natura, ogni evento – come pure gli interventi degli apparati di sicurezza locali – sono da collocarsi nel generale stato di destabilizzazione. Quello cui si fanno riferimento le accuse rivolte al mio ufficio, è un approccio che non ci appartiene culturalmente né moralmente e procederemo in conformità alla legge”. 

 

La copertura mediatica della giornata palestinese del 15 marzo per la fine delle divisione, la riconciliazione nazionale e la fine dell'occupazione israeliana, si era conclusa con l'arresto di diversi giornalisti e aggressioni contro altri professionisti dell'informazione. 

Articoli correlati:

Attacchi ai media: il ministro dell'Interno incontra i giornalisti di Gaza 

Gaza: polizia aggredisce giornalisti e sequestra telecamere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.