Ministro degli Esteri ad interim iraniano: la questione palestinese è una delle nostre priorità più alte

Beirut – PIC. Una delegazione delle fazioni della resistenza palestinese ha incontrato lunedì a Beirut il ministro degli Esteri iraniano ad interim Ali Bagheri Kani, insieme alla delegazione che lo accompagna, e l’ambasciatore iraniano a Beirut, Mojtaba Amani.

La delegazione palestinese comprendeva il segretario generale del Movimento del Jihad islamico, Ziad al-Nakhalah, il suo vice, il dottor Muhammad al-Hindi, il vice capo del Movimento di Hamas nella Striscia di Gaza, il dottor Khalil al-Hayya, il dottor Muhammad al-Hindi e il dottor Muhammad al-Hayya. Khalil al-Hayya, il leader di Hamas, Osama Hamdan, il vice-segretario generale del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina, Jamil Mezher, il segretario generale del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina – Comando Generale, Talal Naji, e il segretario generale del Fronte Democratico per la Liberazione della Palestina, Fahd Suleiman.

Durante l’incontro, le fazioni hanno rinnovato le loro condoglianze per la perdita del defunto presidente iraniano Ebrahim Raisi e del ministro degli Esteri Hossein Amir Abdollahian.

L’incontro ha anche affrontato gli ultimi sviluppi politici e sul campo della battaglia “Ciclone di al-Aqsa”.

Kani, da parte sua, ha sottolineato che l’Iran continuerà a sostenere la resistenza palestinese e che la questione palestinese è una priorità assoluta per il ministero degli Esteri.