Ministro dei prigionieri: ‘Nel 2010, restano in prigione 130 palestinesi detenuti da vent’anni’

Ramallah – InfoPal. Il ministro per gli Affari dei prigionieri palestinesi: “Nel 2010, nelle prigioni di Israele restano 130 prigionieri palestinesi da vent'anni”.

Na'el al-Barghouti, Fakhri al-Barghouti e Akram Mansour sono i prigionieri decani per eccellenza.

Le preoccupazioni scaturiscono sulla mancanza di informazioni, sul loro stato di salute e sul silenzio che pende sulla loro prigionia: “Non avere alcuna prospettiva sulla loro liberazione mette in pericolo la loro vita”.

Mentre la campagna in solidarietà con i prigionieri del ministero è stata ampiamente divulgata nei mesi scorsi, le ultime dichiarazioni di 'Issa Qaraqe' sono state rilasciate in occasione della sua visita a Ziad Dar'awi di ash-Shawarah (Betlemme) rilasciato da Israele dopo nove anni e mezzo.

Il ministro ha anche espresso il proprio cordoglio per la morte della madre di due prigionieri Mousa e 'Ayyad ad-Daudeen, rispettivamente condannati all'ergastolo e a cinque anni di detenzione amministrativa.

In conclusione, Qaraqe' ha ribadito la denuncia contro i frequenti assalti ai danni dei detenuti di Nahshon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.