Minorenni torturati nelle carceri israeliane.

Due minori palestinesi rinchiusi nel carcere di Telmond hanno testimoniato sotto giuramento all’avvocato rappresentante del "Palestinian Prisoners’ Society", Hanan Al-Khatib, di essere stati torturati da agenti israeliani.

Abdullah Rafiq Daraghmah, 17 anni, di Tubas, arrestato il 20 gennaio scorso, ha dichiarato di essere stato picchiato duramente da soldati israeliani che hanno utilizzato armi e pugni, prima di essere trasportato dall’insediamento di Tayaseer alla prigione di Hawwara.

Mohammad Mowafaq Khalil, 15 anni, di Hebron, arrestato il 4 aprile, ha affermato di essere stato trasportato al campo di detenzione di Atzion dove è stato tenuto legato mani e piedi a una sedia per due giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.