Movimento dei giovani palestinesi: ‘I negoziati disturbano la riconciliazione’

Ramallah – PalToday. Il Movimento dei giovani palestinesi chiede all’Organizzazione per la Liberazione della Palestina (Olp) di ritirarsi quanto prima dal tavolo dei negoziati con l’occupante israeliano.

Si legge nel comunicato del Movimento giovanile: “Liberarsi dalle pressioni dall’estero e astenersi da mosse che non fanno altro che sabotare gli sforzi per la riconciliazione.

Resistere alle pressioni di carattere politico e finanziario (l’Anp registra un deficit di bilancio cronico), a minacce e ricatti di Israele che suppone di farla sentire obbligata a tornare ai colloqui inutili.

Volgere l‘attenzione verso le scelte del popolo palestinese, garantire elezioni trasparenti del Consiglio nazionale dell’Olp, organo di garanzia elettorale per i palestinesi sparsi nel mondo.

Promuovere infine il diritto a manifestare. A tal proposito le fazioni politiche palestinesi sono invitate ad assumere un ruolo chiave nelle marce contro l’occupazione con tutte le sue emanzazioni, colonie e Muro d’Apartheid”.

Articoli correlati:

Hamas: ‘La strada dei negoziati non incrocia quella della riconciliazione’

(Foto: PalToday).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.