Musa: necessario intervento dell’Onu contro le attività coloniali

Il Cairo – InfoPal. Il segretario generale della Lega Araba Amr Musa ha condannato il governo israeliano per la costruzione di 1.300 nuove abitazioni coloniali a Gerusalemme est occupata, incolpando le provocazioni d'Israele di aver fatto fallire i tentativi di ripresa delle trattative di pace. 

Musa ha quindi fatto notare che la coincidenza di queste ultime attività coloniali con la visita del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu negli Stati Uniti dimostra chiaramente l'intenzione da parte di Tel Aviv di ostacolare gli sforzi tesi a raggiungere una riconciliazione pacifica. L'obiettivo fondamentale di quest'ultima, ha aggiunto, dovrebbe essere la creazione di uno Stato palestinese indipendente e con capitale Gerusalemme est.

Il segretario generale ha quindi ribadito la necessità di rivolgersi al Consiglio di sicurezza dell'Onu per esporre la questione nel suo complesso e adottare misure adeguate di fronte ai provvedimenti illegali d'Israele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.