Musa: Usa sleali con i palestinesi

Gaza – Infopal. L’on. Yahya Musa, deputato di Hamas, ha dichiarato che il governo americano “è sleale nel suo modo di risolvere la questione mediorientale, e non è adatto a patrocinare gli accordi di pace tra l’occupazione sionista e il popolo palestinese”.

Musa, in una dichiarazione alla stampa avvenuta ieri sera, ha affermato che gli Stati Uniti usano “due pesi e due misure”, e ha aggiunto che “quest’amministrazione è dalla parte del governo sionista, che prosegue le aggressioni contro i palestinesi, mentre preme su Hamas perché riconosca la legalità dell’occupazione”.

Il deputato ha poi confermato che il suo movimento continuerà a non riconoscere Israele, e ha chiesto una posizione araba unitaria, forte e chiara per sostenere il diritto della sua nazione, invece di perseverare nella politica dell’“elemosina alla porta della Casa Bianca”. Ha poi citato come modelli da seguire l’Iran e il Sudamerica, che hanno adottato posizioni più dure verso gli Usa, i quali hanno così mutato la propria politica nei loro confronti.

Le dichiarazioni di Musa giungono in risposta al segretario di stato americano Hillary Clinton, la quale aveva affermato davanti alla commissione Esteri del Senato americano a Washington che “gli Stati Uniti non accetteranno contatti con un governo palestinese che includa Hamas, finché questo non riconoscerà le condizioni da noi richieste”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.