Mustafa Barghouthi: ‘Si chieda all’Onu di riconoscere le condanne dell’Aja contro Israele e si applichino le sanzioni’.

Ramallah – Infopal. E’ necessario creare un comitato internazionale di indagini sulle violazioni dei diritti umani commesse da Israele ai danni della popolazione palestinese. E’ quanto ha affermato oggi Mustafa Barghouthi, Segretario generale del PNI (Palestinian National Initiative), ed ex ministro dell’Informazione nel governo di unità nazionale, a seguito della diffusione del video-shock che mostra soldati israeliani sparare a un giovane manifestante palestinese ammanettato ("Video-shock: soldati israeliani sparano a sangue freddo contro un giovane manifestante di Nil’in.").

Barghouthi ha sottolineato che si tratta soltanto di uno dei tanti episodi di violenze e aggressioni ad opera dell’esercito israeliano contro inermi palestinesi.

E ha aggiunto: "Non fosse per l’indifferenza della comunità internazionale e per il silenzio dei media sulle pratiche israeliane, questo incidente non si sarebbe mai verificato", e ha chiesto di sanzionare Israele così da convincerlo a fermare le aggressioni quotidiane.

Barghouthi ha poi paragonato le violenze israeliane a Nil’in a quelle fasciste, e ha sollecitato l’Autorità palestinese a presentare le risoluzioni della Corte di Giustizia internazionale dell’Aja alle Nazioni Unite affinché vengano imposte delle sanzioni contro Israele in conformità alle condanne ricevute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.