Nablus: cinque TV chiuse in un giorno.

Nablus. L'Autorità nazionale palestinese (Anp) ha imposto la chiusura di cinque delle sette emittenti televisive di Nablus, Cisgiordania, affermando che erano prive di licenza.

Ahed Sbeih, capo dell'Autorità di Nablus per le trasmissioni, ha precisato che le stazioni costrette a chiudere i battenti sono Gama, Asia, Adwa’, Base e Al Jala’, e che solo alle stazioni di Nablus e Panorama TV è stato permesso di rimanere operative, dopo che hanno completato i moduli necessari.

Sbeih ha quindi aggiunto che l'Anp aveva dato alle emittenti chiuse diverse opportunità di mettersi in pari con la legge, e che l'ultimatum, fissato insieme al Sindacato della stampa, scadeva lo scorso 15 aprile.

L'ex presidente della stazione Adwa' Abu Ali Affana ha spiegato che le stazioni hanno ricevuto la notificazione ufficiale solo il 15, e che hanno terminato spontaneamente le trasmissioni ieri mattina (Maan news agency).

Affana ha lamentato che la decisione è stata ingiusta e affrettata, e che aveva chiesto di concedere più tempo per completare i moduli richiesti.

Ha quindi rivolto un appello al primo ministro del governo dell'Anp Salaam Fayyad perché intervenga a risolvere la questione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.